L’allergia è una patologia causata da un’alterata attivazione del sistema immunitario verso una sostanza normalmente inoffensiva. Alla base delle malattie allergiche, pertanto, vi è un’alterazione dei normali meccanismi di difesa, che tendono ad attivarsi nei confronti di sostanze considerate innocue dalla maggior parte della popolazione. In pratica, il soggetto allergico, una volta venuto a contatto con l’allergene (sostanza in grado di stimolare una reazione negli organismi ad essa sensibilizzati), manifesta una risposta immunologica anomala. In particolare, l’organismo del soggetto allergico a contatto con la sostanza per lui nociva attiva le immunoglobuline di tipo E (dette IgE), una classe di anticorpi in grado di legarsi alla superficie di particolari cellule (mastociti e basofili) ricche d’istamina, sostanza in grado di scatenare la reazione allergica.

I fattori che favoriscono il manifestarsi dell’allergia sono molteplici: l’inquinamento atmosferico, l’allattamento artificiale, le infezioni virali, l’uso ripetuto di antibiotici nella prima infanzia; naturalmente questi e altri fattori non sono in grado di far insorgere la malattia allergica in pazienti che non abbiano una predisposizione genetica.

Nel sospetto di malattia allergica l’iter diagnostico si sviluppa attraverso l’anamnesi, i test in vivo eseguiti dallo Specialista (Skin Prick test) e la diagnostica allergologica in vitro basata principalmente sulla ricerca delle IgE specifiche (Rast).

Scarica il “Repertorio Prestazioni Allergologia in Vitro” per scoprire gli esami che effettuaimo presso l’Istituto Polidiagnostico Santa Chiara. 

pdf

Repertorio Prestazioni Allergologia in Vitro